contatti

Tutte le notizie

Aggiornamento iter ricorsi ANIEF al TAR/P.d.R. per GaE, Immissioni in ruolo, Graduatorie distrettuali, tentativi di conciliazione

Pubblichiamo, a beneficio di tutti i soci, una sintesi sullo stato dell’arte di tutti i ricorsi patrocinati dall’ANIEF per i propri soci iscritti.

Ricorsi TAR Lazio/Presidente della Repubblica graduatorie ad esaurimento

INSERIMENTO PETTINE (ricorso n. 1) e TRASFERIMENTO (ricorso n. 2)
Ruoli Avv.ti Walter Miceli/Fabio Ganci nn. 3737/09, 4340/09, 4341/09, 4342/09, 5065/09, 5067/09, 5068/09, 5069/09, 5070/09, 5071/09, 5072/09, 5073/09, 5074/09, 5075/09, 5044/09, 5046/09 e 10014/09 – Ruoli Avv. Tarsia nn. 5462/09, 5463/09, 5464/09 e 5749/09.
L’ ordinanza del TAR Lazio 230/2010, ottenuta su ricorso degli avvocati Walter Miceli e Fabio Ganci, ha disposto la remissione alla Corte Costituzionale dell’art. 1 comma 4-ter della Legge 167/09 per la violazione degli artt. 3, 24, 113, 51 e 97 della Costituzione.
È stato smascherato, pertanto, il tentativo del MIUR di scavalcare, attraverso un decreto legge “interpretativo”, le decisioni del giudice amministrativo contro gli inserimenti/trasferimenti in coda.
Tutti i contenziosi al Tribunale amministrativo (Tar Lazio e CdS) degli avv. Ganci, Miceli, Tarsia pro inserimenti e trasferimenti a pettine, per effetto della citata remissione alla Corte Costituzionale del decreto ammazza-sentenze, sono stati sospesi fino al pronunciamento della Consulta (8-10 mesi circa).
La remissione alla Corte Costituzionale dell’art. 1 comma 4-ter della Legge 167/09 per la violazione degli artt. 3, 24, 113, 51 e 97 della Costituzione, ovviamente, potrebbe valere anche per i ricorsi al Presidente della Repubblica. I ricorrenti di tali ultimi ricorsi straordinari riceveranno, inviandone richiesta tramite e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. , il modello per ottenere la sospensione del procedimento al fine di poter beneficiare degli effetti della sentenza della Corte Costituzionale.
E’ evidente che, in caso di annullamento da parte della Corte Costituzionale della legge blocca-processi, i ricorrenti, oltre ad ottenere la collocazione a pettine nelle province aggiuntive, potranno rivendicare gli stipendi che sarebbero stati percepiti, con la stipula del contratto annuale, e le immissioni in ruolo che sarebbero spettate in virtù della collocazione nelle graduatorie aggiuntive e/o di trasferimento secondo il proprio punteggio.
Tutti i ricorrenti, inoltre, potranno chiedere il risarcimento dei danni per perdita di chances.
Gli associati ANIEF, quindi, dovranno soltanto attendere con serenità il pronunciamento della Corte Costituzionale, consapevoli del fatto che, nonostante il prolungarsi dei tempi imposto dalla condotta del Ministero, i loro diritti saranno comunque tutelati.

24 PUNTI (ricorso n. 3)
Il ricorso n. 5049/09, patrocinato dagli avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli, ha ottenuto dal TAR Lazio un’ordinanza di ottemperanza (ordinanza 645/2010) con nomina di un commissario ad actus per ricordare al MIUR che, in applicazione dei principi costituzionali di effettività della tutela giurisdizionale affermati dagli artt. 24 e 113 della Costituzione, l’amministrazione scolastica è tenuta a dare tempestiva e puntuale esecuzione agli ordini della Magistratura.
Il TAR del Lazio sta già provvedendo a comunicare il provvedimento a tutti gli UU.SS.RR. e a tutti gli UU.SS.PP. interessati. Gli USP interessati hanno trenta giorni di tempo per eseguire lo spostamento del punteggio, decorsi i quali sarà il commissario a sostituirsi all’Amministrazione inadempiente eseguendo l’ordine del TAR a spese degli Uffici inadempienti.
L’ANIEF invita, comunque, tutti i soci ricorrenti inseriti nel ruolo n. 5049/09 (clicca sul numero di ruolo per scaricare l’elenco dei ricorrenti) a stampare copia dell’ordinanza (vedi link alla fine del comunicato) e consegnarla al proprio USP chiedendo l’immediato spostamento dei 24 punti. Decorsi i trenta giorni a partire dal 12 Febbraio, e quindi dopo il 15 marzo, i ricorrenti che non hanno ottenuto quanto ordinato dal TAR dovranno inviare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. avente per oggetto “USP DI….(es: ROMA) INADEMPIENTE” e per contenuto i dati anagrafici del ricorrente e la tabella riassuntiva col prospetto dei punteggi prima e dopo lo spostamento del punteggio. Questo ci permetterà di segnalare al commissario incaricato dal TAR i casi di eventuale resistenza ad ottemperare ed intervenire in modo rapido e mirato in favore dei soci interessati.
Ricordiamo che l’altro ruolo del ricorso per lo spostamento dei 24 punti SSIS patrocinato dagli Avv.ti Ganci e Miceli, n. 5047/09, è ancora in attesa del pronunciamento delle Sezioni Unite della Cassazione per regolamento preventivo di giurisdizione. La risoluzione in favore di ANIEF del contenzioso consentirà ai nostri legali di chiedere immediatamente al TAR provvedimento di esecuzione coattiva analogo a quello emesso in favore del ruolo 5049/09.
Per i ricorsi patrocinati dall’Avv. Rosario Tarsia (ruoli nn. 5746/09 e 5747/09) sarà discussa la richiesta di ottemperanza il 1 aprile 2010 per l’esecuzione coattiva delle ordinanze emesse in loro favore. Tutti ricorrenti dei ruoli TARSIA sono pertanto invitati a segnalare entro e non oltre il 28 marzo 2010 gli UU.SS.PP. ad oggi inottemperanti inviando una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. avente per oggetto “USP DI….(es: ROMA) INADEMPIENTE” e per contenuto i dati anagrafici del ricorrente e la tabella riassuntiva col prospetto dei punteggi prima e dopo lo spostamento del punteggio.
Per il ricorso 10017/09 degli avv.ti Ganci-Miceli, dove risultano inseriti i ricorrenti che hanno aderito al nuovo ricorso nel settembre 2009, si è ottenuta l’8 gennaio 2010 l’ordinanza sospensiva favorevole allo spostamento dei 24 punti. In caso di mancato adempimento si chiederà l’ottemperanza.
Infine, ricordiamo che L’USR Veneto ha recentemente diffuso un comunicato, richiamandosi alla nota MIUR prot. n. 2606 del 9 marzo 2010, in cui rende noto l’invito del Ministero a dare esecuzione alle ordinanze cautelari del TAR del Lazio sullo spostamento dei 24 punti, disponendo l’inserimento in graduatoria dei ricorrenti pleno iure anziché con riserva.
L'ANIEF, in attesa che tutti gli Uffici Scolastici Provinciali eseguano tali disposizioni, invita tutti i soci ricorrenti per i 24 punti (ovvero i ricorrenti dei ruoli 3739/09, 5047/09, 5049/09, 5746/09, 5747/09 e 10017/09) a inviare copia di tale comunicato al proprio USP, qualora ancora del tutto inadempiente o qualora abbia proceduto allo spostamento ma con riserva.


SERVIZIO (ricorso n. 4)
Il Consiglio di Stato ha respinto l'appello avverso le ordinanze con cui il TAR Lazio ha negato le sospensioni cautelari da parte del TAR Lazio sui ricorsi nn. 5051/09 e 5052/09.
I legali dell'ANIEF proseguiranno l'azione giudiziaria chiedendo al TAR Lazio di sollevare la questione di illegittimità costituzionale dell’art. 1, comma 4-quater della legge 167/09, ossia della norma di legge voluta dal MIUR per bloccare i ricorsi pro spostamento del punteggio di servizio.
Nel caso di remissione alla Corte Costituzionale della norma introdotta, l’eventuale pronuncia favorevole della Consulta permetterà anche a distanza di tempo di riprendere l’iter del processo al tribunale amministrativo e di garantire ai ricorrenti la tutela dei diritti lesi (immissioni in ruolo e contratti, risarcimento danni).

6 PUNTI AGGIUNTIVI (ricorso n. 5)
In attesa della pubblicazione delle sentenze sui ricorsi nn. 5053/09, 5054/09 e 5055/09, andate in decisione il 22 ottobre per le GaE 2009-2011, è stato accolto con sentenza analogo ricorso 4630/07, patrocinato dagli avvocati Walter Miceli e Fabio Ganci e discusso lo stesso giorno, con conseguente dichiarazione di illegittimità della tabella di valutazione dei titoli laddove non riconosce ai ricorrenti del 2007 l’attribuzione di 6 punti aggiuntivi rispetto agli altri docenti iscritti nelle rispettive graduatorie e non in possesso del titolo SSIS.
Si attende, invece, ancora la fissazione dell’udienza di merito per i ricorsi TARSIA (ruoli nn. 5821/09 e 5822/09). In caso tale fissazione d'udienza non avvenga prima della nuova pubblicazione delle graduatorie previste per l’estate 2010, i ricorrenti riceveranno un avviso al fine di attivare le procedure necessarie per impugnare le nuove graduatorie.

SCIENZE DELLA FORMAZIONE (ricorso n. 6)
Sarà richiesta la trattazione congiunta del ricorso Avv.ti Ganci-Miceli n. 5056/09 con l’analogo ricorso presentato nel 2007 (ruolo n. 4667/07).

STRUMENTO MUSICALE (ricorso n. 8)
Con l’ordinanza 601/2010, sul ricorso patrocinato dagli avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli n. 5063/09, l’ANIEF ha ottenuto, per i docenti di strumento musicale, la valutazione dello stesso punteggio aggiuntivo riconosciuto a tutti gli altri abilitati presso i Conservatori, così come aveva richiesto l'ANIEF, invano, nei primi mesi del 2009, quando l’Amministrazione si ostinò a non modificare la tabella di valutazione dei titoli per i nuovi abilitati. Per punteggio aggiuntivo si intende il voto finale di abilitazione; solo su specifica richiesta si proverà anche la difficile strada del riconoscimento dei due 2 anni di servizio.
Si attende, invece, ancora la fissazione dell’udienza di merito per il ricorso TARSIA (ruolo n. 5818/09). In caso non avvenga prima della nuova pubblicazione delle graduatorie previste per l’estate 2010, i ricorrenti riceveranno un avviso al fine di attivare le procedure necessarie per impugnare le nuove graduatorie.

REINSERIMENTO (ricorso n. 7.1), PRIMO INSERIMENTO (ricorso n. 7.2) e INSERIMENTO CON RISERVA per Scienze della formazione anni successivi al primo, congelati (ricorso n. 7.3 bis)
Sono in corso di presentazione da parte dei legali dell' ANIEF i ricorsi d’appello in Consiglio di Stato avverso il respingimento delle richieste delle cautelari da parte del TAR Lazio per i ruoli nn. 5058/09 (7.1_Inserimento ante 2007), 5059/09 (7.2_Inserimento primo 2009) e 5062/09 e 10013/09 (7.3bis).
Si attende, invece, ancora la fissazione dell’udienza di merito per i ricorsi TARSIA (ruoli nn. 5817/09 [7.1] e 5816/09 [7.2]). In caso non avvenga prima della nuova pubblicazione delle graduatorie previste per l’estate 2010, i ricorrenti riceveranno un avviso al fine di attivare le procedure necessarie per impugnare le nuove graduatorie.

INSERIMENTO CON RISERVA (ricorso n. 7.3)
Ruoli Ganci-Miceli nn. 5060/09 e 5061/09 – Tarsia nn 5819/09 e 5820/09. Non è stata richiesta la sospensione cautelare per non compromettere la posizione dei ricorrenti nelle graduatorie. Un rigetto, infatti, eliminerebbe la riserva in alcuni casi concessa e pregiudicherebbe l’esito finale del ricorso.
Il ricorso, pertanto, verrà deciso in udienza di merito, la cui data di udienza verrà pubblicata in Tabella Iter Ricorsi Grad. a Esaurimento non appena fissata.

CONGELATI
Sono stati depositati motivi aggiunti al TAR Lazio con una richiesta di cautelare alla luce del recente bando della SSIS di Napoli e della mancata approvazione del regolamento sulla formazione.

BOLZANO (ricorsi 2009)
I ricorsi dell’Avv. PINAMONTI saranno discussi direttamente nel merito. Le date delle udienze devono ancora essere fissate.

TRENTO (ricorsi 2009)
E’ cessata la materia del contendere per l’appello proposto in Consiglio di Stato avverso il rifiuto di sospensiva visto l’inserimento a pettine dei ricorrenti.

400 ORE
Sono state respinte le cautelari richieste per i ricorsi MICELI-TARSIA al TAR Lazio e gli appelli in Consiglio di Stato. Si attende la discussione del merito dei ricorsi al TAR Lazio dei ricorsi MICELI-GANCI-TARSIA.

Ricorso TAR Lazio 67.000 IMMISSIONI IN RUOLO
Vista la sentenza negativa n. 3299 del 03.03.2010 emessa dai giudici del TAR Lazio su ricorso analogo promosso da altri ricorrenti, l’ANIEF ha ritenuto opportuno intervenire ad adiuvandum nell’appello in Consiglio di Stato che sarà presentato avverso la predetta sentenza, e nel frattempo postergare la richiesta di istanza cautelare in attesa dell’esito di tale appello.
Rendiamo noti a seguire i numeri di ruolo e gli elenchi dei soci ricorrenti. E’ bene sottolineare come l’approvazione del comma 1, art. 1 L. 167/2009 abbia imposto strategicamente ai nostri legali di inserire un congruo numero di intervenienti, i cui nominativi sono visionabili cliccando sulla voce “elenco intervenienti post L. 167/2009”. ANIEF rende noto agli interessati che tale posizione garantisce loro gli stessi benefici dei ricorrenti ordinari in caso di accoglimento del ricorso. Nel caso si riscontri l'assenza del proprio nominativo sia negli elenchi dei ruoli che in quello degli intervenienti, vi invitiamo a contattare la Segreteria Professionale.
Ruolo 10009/09
Ruolo 10010/09
Ruolo 10011/09
Ruolo 10012/09
Ruolo 10320/09
Elenco intervenienti post L. 167/2009

Ricorsi TAR Lazio Graduatorie distrettuali Salva-precari
Visti i profili di costituzionalità sollevati, il TAR Lazio ha deciso di rinviare al merito la discussione congiunta di entrambe le ondate di ricorsi (scadenze ottobre 2009 e gennaio 2010) con sentenza dei ricorsi patrocinati dagli Avv. Frau e Pintus. La data dell’udienza di merito sarà presumibilmente fissata tra luglio e dicembre 2010. Non appena disponibili, verranno pubblicati aggiornamenti della Tabella Iter Ricorsi Grad. distrettuali Salva-precari, dove nel frattempo sono stati pubblicati anche i numeri di ruolo e gli elenchi dei soci che hanno aderito alla seconda ondata di ricorsi (scadenza 14 gennaio). Resta fermo l’invito a tutti i soci a contribuire all’individuazione di almeno 1 CONTROINTERESSATO PER OGNI USP purché inserito negli elenchi prioritari "salva-precari". La segnalazione dovrà avvenire inviando un’e-mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. avente per OGGETTO “controinteressato USP di …… (ad es. “Roma”) e per CONTENUTO esclusivamente cognome, nome e indirizzo di residenza del controinteressato (ad es. Rossi Paolo, Piazza della Repubblica n. 1 – 00185 Roma).



Tentativi di conciliazione per scatti biennali, immissioni in ruolo e trasformazione contratti dal 30/06 al 31/08

Sono stati inviati ai soci richiedenti i modelli di messa in mora per ottenere gli scatti biennali e i modelli di conciliazione per ottenere la trasformazione dei contratti dal 30 giugno al 31 agosto e da tempo determinato a indeterminato (chi non l’ha ancora ricevuto è pregato di contattare la Segreteria Professionale).
Entro fine marzo sarà attivata sul sito www.anief.net la funzione per accedere alla compilazione on-line del modello atto a consentire al consulente del lavoro il calcolo delle spettanze per la corretta predisposizione del modello di conciliazione, che sarà inviato successivamente, per gli scatti biennali (il modello di messa in mora, infatti, blocca la prescrizione).
Nel frattempo, l’ANIEF sta provvedendo a segnalare agli uffici competenti i nominativi dei delegati ANIEF per la corretta composizione del collegio di conciliazione, operazione propedeutica all’attivazione del tentativo obbligatorio di conciliazione e dell’eventuale contenzioso legale territoriale innanzi al giudice del lavoro.
Si ricorda, infine, che gli eventuali effetti limitativi - e di cui certamente sarà richiesta la remissione alla Corte Costituzionale visti i precedenti della giurisprudenza - delle domande risarcitorie dovuti all’approvazione dell’art. 32 del D.d.L. 1167-B (Collegato al Lavoro) approvato in 4a lettura al Senato e prossimo alla pubblicazione in G. U. sono per stessa espressione della norma retroattivi e intervengono nei processi pendenti, persino, in presenza di sentenza appellata o appellabile in Cassazione. Pertanto, risulta infondato quanto affermato da altre organizzazioni in merito alla necessità di un deposito dei ricorsi entro 60 giorni dall’approvazione della nuova norma per non incorrere nei suoi effetti.

 



Link utili:

Tabella Iter Ricorsi Grad. a Esaurimento ANIEF

Tabella Iter Ricorsi Grad. Distrettuali Salva-precari ANIEF

Segreteria Professionale ANIEF