contatti

La stampa scrive

Orizzonte Scuola: possibile revoca dei licenziamenti annunciati in Puglia? L'USR faccia chiarezza

Comincia a vacillare l'ipotesi del licenziamento per le 13 unità del personale in servizio a tempo indeterminato nella provincia di Bari? Ci auguriamo sia veramente così. A darne la notizia l'UGL Scuola, che chiede all'Amministrazione che venga fatta chiarezza una volta per tutti, per allentare la pressione psicologica alla quale sono sottoposti i colleghi coinvolti.

L'UGL ci informa dunque che in queste ore inquiete per tanti colleghi docenti e Ata apprende da altri Sindacati che l’Amministrazione starebbe rivedendo la propria posizione in merito ai licenziamenti di 13 unità per poter eseguire le sentenze passate in giudicato nelle cause per la stabilizzazione con 36 mesi di servizio, tutto questo mentre nelle scuole continuano ad arrivare le “lettere del terrore”, quelle che preannunciano il licenziamento.

“L’Amministrazione ha il dovere di confermare ufficialmente, magari pubblicando sul sito - afferma l'UGL - in ossequio alle più elementari norme sulla trasparenza, un comunicato perentorio che restituisca serenità alle centinaia di lavoratori che in queste ore stanno intasando i nostri centralini.”

La FLC CGIL di Bari cerca di fare chiarezza: " Al momento la procedura non è partita (e confidiamo che non porta mai) per le sentenze da eseguire nelle diverse classi di concorso del personale docente (non c'è nessuna sentenza di conversione nella scuola primaria e infanzia posto comune, o meglio le sentenze ci sono, ma non dispiegheranno effetti per varie ragioni, una soltanto nei posti di sostegno scuola primaria) ci sono 5 sentenze in diverse classi di concorso di scuola secondaria di secondo grado e 2 nelle classi di concorso di scuola secondaria di secondo grado .

Quanto al personale ATA , invece, le procedure sono partite e confermiamo le 7 sentenze per i collaboratori scolastici e 2 per gli assistenti tecnici ( non ci sono dunque amministrativi ). Le conseguenze sugli assistenti tecnici non ci saranno per varie ragioni, quindi nessun licenziamento in quel profilo . Le conseguenze più gravi e articolate sui collaboratori scolastici. Sono 3 i collaboratori scolastici con nomina annuale licenziati e 5 quelli con contratto a tempo indeterminato cui viene revocato il ruolo e attribuita una supplenza annuale, diversi quelli la cui decorrenza slitta di un anno.

L'Anief intanto ha inviato un esposto alla Procura della Repubblica di Bari e alla Corte dei Conti, con l'invito al vice-direttore dell'USR Puglia a ritirare immediatamente la nota 775 del 29 gennaio 2013 prima di incorrere nelle stesse gravi sanzioni pecuniarie già comminate dalla Corte dei Conti – sezione giurisdizionale per il Lazio – a un sindaco colpevole di aver licenziato senza motivo un suo dipendente.

Licenziamenti a Bari. Per il Provveditore non ci sono alternative. Anief: "la responsabilità erariale è del dirigente"

Fonte: Orizzonte Scuola