contatti

La stampa scrive

Italpress: Anief, Profumo fermi il concorso

Migliaia di docenti precari hanno manifestato oggi a Roma per opporsi al concorso a cattedra organizzato dal ministero dell'Istruzione. Alla manifestazione ha aderito anche l'Anief, il cui presidente, Marcello Pacifico, ha ribadito il no del sindacato.

"Non comprendiamo - ha detto Pacifico - quale motivazione logica abbia spinto il ministro Profumo a illudere nuovamente la categoria degli insegnanti con un concorso umilante e inutile, dal momento che esclude i giovani laureati mentre punta a valutare esclusivamente personale gia' abilitato, vincitore di concorsi e che svolge la professione da anni. Le tante persone giunte qui a Roma oggi per dire no a questa insensata selezione lo confermano: il ministro Profumo fa ancora in tempo a ripensarci e a non a far bandire il concorso. Lo stesso ministro - ha aggiunto - continua a dire che e' un'opportunita' per chi e' in fondo alle graduatorie. Ecco, noi oggi siamo qui per dirgli che questa ennesima selezione di docenti non serve a nulla, facendo finta di dimenticare che ci sono gia' delle graduatorie, con centinaia di migliaia di candidati al ruolo suddivisi sulla base di titoli, servizi e merito. I precari hanno intenzione, come in ogni sana competizione, di aspettare il proprio turno: non, come vorrebbe il Miur, di programmare lo sgambetto e passare avanti agli altri", ha concluso il presidente dell'Anief. 

Fonte: Italpress