contatti

Tutte le notizie

Graduatorie a Esaurimento: ribadito il diritto al reinserimento dei docenti cancellati per non aver prodotto domanda di aggiornamento

Proseguono le vittorie ANIEF: non c'è dubbio che i docenti cancellati dal MIUR per non aver prodotto domanda di aggiornamento, abbiano il pieno diritto di essere reinseriti all'atto dell'aggiornamento delle Graduatorie a Esaurimento successivo alla loro cancellazione. A ribadirlo è il Tribunale di Roma accogliendo un altro ricorso affidato dal nostro sindacato all'esperienza e alla professionalità dell'Avv. Salvatore Russo, che non si smentisce e continua a collezionare vittorie in favore dei nostri iscritti.

L'ANIEF lo ha sempre sostenuto: il MIUR, ostinandosi a voler depennare “a vita” i docenti cancellati per non aver prodotto domanda di aggiornamento, agisce palesemente contra legem. La nuova sentenza emessa dal Tribunale di Roma conferma la validità delle tesi sostenute dal nostro sindacato e riprende quanto già precedentemente stabilito dal TAR del Lazio, con la sentenza n. 21793/2010. Il Giudice ha constatato, infatti, che seppur la sopraggiunta normativa, di fronte all'inerzia del docente che non produce domanda di aggiornamento, evidentemente implica la cancellazione di quest'ultimo per il periodo di vigenza delle graduatorie d'interesse, “non altrettanto evidentemente, a dir poco, implica il carattere definitivo della cancellazione di coloro che vi fossero inseriti, e l'incompatibilità dell'applicazione dell'art. 1 bis che si pretende ne consegua”.

Il Giudice, quindi, non ha alcun dubbio nel dare piena ragione al legale ANIEF ribadendo che l'art. 1 bis della Legge 143/2004 prevedeva “e ancora prevede che “A domanda dell'interessato, da presentarsi nel medesimo termine, è consentito il reinserimento nella graduatoria” [...]”, e ricorda al MIUR che “i provvedimenti amministrativi non possono validamente né efficacemente configgere con la legge, dovendo essere in tal caso disapplicati”. Il corpo della sentenza si conclude, quindi, con un perentorio, quanto efficace, “va pertanto dichiarato il diritto della ricorrente ad essere reinserita nella graduatoria richiesta”.

Vittoria completa e in perfetto stile ANIEF, dunque. Il nostro sindacato, che da sempre si impegna nella tutela dei diritti dei docenti precari e che ha da poco riaperto la nuova stagione dei ricorsi per ottenere l'inserimento e il reinserimento dei docenti abilitati nelle GaE, ricorda a tutti gli interessati, iniquamente esclusi dal DM 235/2014 dalla possibilità di essere inseriti nelle Graduatorie a Esaurimento, che è ancora possibile aderire ai nuovi ricorsi e che il termine ultimo per l'adesione online e l'invio dei documenti necessari è stato prorogato al prossimo 27 maggio.

Vai al portale ANIEF per aderire on line