contatti

Tutte le notizie

L'ANIEF vince e convince in Tribunale: ribaltato il precedente orientamento del Giudice del Lavoro di Oristano sulla valutabilità del servizio militare prestato non in costanza di nomina

Con una sentenza di pieno accoglimento, il Giudice del Lavoro di Oristano rivede il suo precedente orientamento e accoglie senza riserve le richieste di un iscritto ANIEF volte ad ottenere il riconoscimento del punteggio relativo al servizio militare prestato non in costanza di nomina, ma con il possesso del titolo valido per l'accesso all'insegnamento. Gli Avvocati Fabio Ganci e Walter Miceli, coadiuvati sul territorio dall'Avv. Marcello Frau, dimostrano ancora una volta che la professionalità e l'esperienza riescono sempre a fare la differenza.

Dopo la brillante discussione in udienza con il nostro legale di fiducia sul territorio, Avv. Marcello Frau, e il deposito della copiosa giurisprudenza di merito ottenuta dall'ANIEF, il Giudice del Lavoro di Oristano “rivedendo criticamente l'orientamento espresso” in precedenti sentenze, “ritiene non applicabile al caso di specie l'articolo 2050 del codice dell'ordinamento militare, e che la disposizione amministrativa censurata dal ricorrente debba essere disapplicata per violazione di legge”.

La sentenza, infatti, si sofferma evidenziando “il rapporto di specialità tra il decreto legislativo 16 aprile 1994 n° 297 e il codice dell'ordinamento militare; l'articolo 2050 del codice riguarda, infatti, in via generale, i concorsi banditi dalle pubbliche amministrazioni, mentre il decreto legislativo menzionato disciplina in via specifica il rapporto di lavoro del personale docente” e ritiene, pertanto, come sostenuto dall'ANIEF, “maggiormente corretto, dal punto di vista giuridico, applicare al caso di specie il citato decreto legislativo in luogo della generale disposizione contenuta nel codice dell'ordinamento militare” aggiungendo che tale orientamento debba essere preferito, rispetto alla tesi sostenuta dal MIUR, anche in modo da “prediligere la soluzione ermeneutica che appare maggiormente conforme ai principi costituzionali” ricordando che “nel caso di specie il principio costituzionale in esame è quello espresso dall'articolo 52 della Costituzione”. MIUR condannato anche a una salata condanna alle spese di giudizio: 3.150 oltre accessori.

Anche il Tribunale di Oristano, dunque, sposa le convincenti tesi ANIEF e dà nuova lettura costituzionalmente orientata della normativa in materia riconoscendo finalmente la validità del servizio militare prestato non in costanza di nomina ai fini dell'attribuzione del relativo punteggio nelle Graduatorie a Esaurimento. Solo il MIUR si ostina a non voler rivedere il proprio orientamento; il nostro sindacato assicura, comunque, ai propri iscritti che continuerà a vigilare sull'operato del Ministero dell'Istruzione anche e soprattutto all'atto della pubblicazione del prossimo decreto di aggiornamento delle GaE e non esiterà a tutelare i diritti di quanti si vedranno negare il giusto riconoscimento per aver prestato il proprio contributo al servizio della nazione.