ROMA, 26 FEB - Saranno pubblicate domani in gazzetta ufficiale le date della prova preselettiva del concorso per dirigenti scolastici. "In ansia oltre 35 mila partecipanti al concorso che si contenderanno i 2.416 posti da assegnare dopo lo svolgimento del corso di formazione nazionale a cui prenderanno parte 2.900 candidati selezionati" commenta l'Anief ribadendo che "l'illegittimità del bando di concorso e la violazione della Direttiva 1999/70/CE è palese". "Il testo - spiega - risulta infatti non corretto nella parte in cui esclude a priori dalla selezione nazionale tutti i docenti neo-immessi in ruolo o che in precedenza non hanno superato l'anno di prova per vari motivi. Inoltre, risulta illegittima - prosegue - l'estromissione dalle prove preselettive dei docenti precari. Diversi ricorrenti, comunque, hanno già avuto il via libera: per gli altri si attende la decisione dei giudici a breve ma considerando i tanti precedenti favorevoli, l'Anief, che patrocina la loro impugnazione, rimane ottimista". "Le ultime pronunce che giungono dai tribunali, seppure non definitive, sono comunque confortanti. Anche perché si sommano - afferma il presidente del sindacato Marcello Pacifico - al decreto di ammissione di altri precari, ammessi con urgenza alle prove preselettive del nuovo concorso 2018. Il primo parere dei giudice, tra l'altro, è coerente con la sentenza 5011/14 dello stesso Tribunale amministrativo relativa al precedente concorso che ha consentito la partecipazione a centinaia di docenti con cinque anni di servizio svolti esclusivamente a tempo determinato, con alcuni di quei ricorrenti diventati poi anche dirigenti dopo essere risultati idonei al termine delle prove svolte. Senza dimenticare la sentenza del Consiglio di Stato, ottenuta sempre dall'Anief, che ha cassato altre centinaia di esclusioni illegittime operate dal Ministero di Viale Trastevere nel 2011". (ANSA).

 

 

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie