770X100-ricorso-ds2

Inserimento in GaE

Ancora una volta dalla stampa arrivano inquietanti quanto inopportune “previsioni” sulla decisione dell’Adunanza plenaria del Consiglio di Stato riguardo al diritto degli abilitati in possesso di diploma magistrale all’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento della scuola primaria e della scuola dell’Infanzia. Stavolta è il turno di Italia Oggi, che nel ricordare l’imminente pronuncia dei giudici di Palazzo Spada ci tiene a mettere l’accento sin dal titolo sul fatto che la decisione potrebbe sfavorire gli interessati.

Marcello Pacifico (Anief-Cisal): è evidente che i diplomati magistrali in Gae sono un incubo per qualcuno. Peccato che sia lo Stato ad aver riconosciuto il valore abilitante di quel titolo, i cui possessori hanno, quindi, piena legittimazione ad essere inseriti nelle graduatorie ad esaurimento. È ora di finirla con questa malcelata corsa a tirare la giacca ai giudici chiamati ad esprimersi sulla vicenda.

Inattesa quanto illegittima la decisione dell’AT Bergamo che ha improvvisamente depennato dalle GaE decine di diplomati magistrali, disponendo anche le rescissione del ruolo e dei contratti TD con scadenza 31 agosto. Non si è fatta attendere la risposta del giovane sindacato, che ha inviato formale diffida all’ambito territoriale lombardo, informando dell’accaduto anche il commissario ad acta del Miur, nominato dal tribunale amministrativo, perché possa intervenire. Aperte anche le adesioni al ricorso d’urgenza al Giudice del lavoro contro il depennamento dalle GaE e la rescissione dei contratti. Adesioni sul portale ANIEF.

ANIEF comunica che il termine per le adesioni ai ricorsi per l'inserimento in Graduatoria ad esaurimento e in Graduatoria d'Istituto è stato prorogato al 9 giugno 2017.

VAI AI RICORSI INSERIMENTO IN GAE

VAI AI RICORSI INSERIMENTO IN II FASCIA GI

VAI AI RICORSI INSERIMENTO IN III FASCIA GI

L'Anief ottiene una nuova vittoria in tribunale, con piena conferma del diritto al reintegro nelle GaE dei docenti cancellati per non aver prodotto domanda di permanenza/aggiornamento all'atto delle periodiche aperture delle Graduatorie a Esaurimento. Il rientro in graduatoria continua ad essere confermato dai Giudici e il MIUR continua a essere condannato per l'illegittimità del suo operato.

Gli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli, Francesca Lideo e Michele Speranza danno nuovamente una sonora lezione al MIUR in tribunale con la piena conferma della solidità delle tesi da sempre sostenute dal nostro sindacato. È una sentenza esemplare quella emanata dal Tribunale del Lavoro di Napoli che condanna senza riserve il Ministero all'immediato reinserimento del docente cancellato e al pagamento delle spese di soccombenza.

Altre due sentenze di pieno accoglimento ottenute dall'Anief decretano il diritto dei docenti in possesso di diploma magistrale conseguito entro l'anno scolastico 2001/2002 ad essere inseriti nelle Graduatorie a Esaurimento per le classi di concorso della Scuola Infanzia e Primaria. Gli Avvocati Fabio Ganci, Walter Miceli, Tiziana Sponga, Simona Fabbrini e Fortunato Niro ottengono nuovamente ragione in tribunale con la dichiarazione di illegittimità dei criteri fissati dal MIUR nel DM 235/2014 nella parte in cui tale categoria di docenti abilitati è stata nuovamente esclusa dalla possibilità di inserirsi nelle GaE. Marcello Pacifico (Anief-Cisal): “È una lunga battaglia quella che abbiamo iniziato al fianco dei docenti in possesso di diploma magistrale; queste vittorie confermano le nostre ragioni. Siamo fiduciosi che il nuovo anno porterà importanti novità e speriamo di poter nuovamente essere protagonisti, accanto a loro, di una bella pagina di tutela dei diritti dei lavoratori della scuola”.

© 2014 - ANIEF - Associazione Sindacale Professionale - P.I. 97232940821 -Credits - Privacy - CookieRiconsidera Cookie